Boero Epolight Win Stucco Eposidico Bicomponente A+B a Spessore 15lt 001 Verde Chiaro #45100511

Boero Epolight Win Stucco Eposidico Bicomponente A+B a Spessore 15lt 001 Verde Chiaro #45100511

Boero Epolight Win Stucco Eposidico Bicomponente A+B a Spessore 15lt 001 Verde Chiaro #45100511

Stucco a spessore superleggero epossidico bicomponente, trova impiego in tutti quei casi in cui si vogliano ottenere superfici di alto valore estetico senza pregiudicare sensibilmente il peso finale dell'imbarcazione.
Prezzo:
€ 446,35
Listino:
€ 743,91
Risparmi:
€ 297,56 (40%)

Descrizione

Boero Epolight Win Stucco Eposidico Bicomponente a Spessore. Confezione da 15lt. Colore 001 Verde Chiaro.

Stucco a spessore superleggero epossidico bicomponente, trova impiego in tutti quei casi in cui si vogliano ottenere superfici di alto valore estetico senza pregiudicare sensibilmente il peso finale dell'imbarcazione.

DATI CHIMICO-FISICI (a 20° C)
Aspetto: Opaco
Colore: Verde chiaro
Solidi (in volume): 100%
Peso specifico: 0,50 g/cm³
Punto di infiammabilità: 58° C
Durezza shore D: Dopo 7 gg. >= 40

DATI APPLICATIVI
Rapporto di miscelazione (in volume): 2:1 con 623.000
Durata del prodotto catalizzato: 60 minuti a 20° C
Metodo di applicazione: Spatola
Spessore film secco: Range di applicazione standard (per mano) Fino a 10 mm (Raccomandato 2 – 8 mm)
Spessore film umido: Range di applicazione standard (per mano) Fino a 10 mm (Raccomandato 2 – 8 mm)
Resa teorica allo spessore indicato litri/m2: Resa relativa allo spessore raccomandato (2 – 8 mm) 2 – 8 l
Primers raccomandati: Delta 3000 – Delta UC HB – Defender
Note: Si raccomanda una perfetta miscelazione dei due componenti prima della catalisi. Se si ritiene necessario Epolight Win ed Epomar possono essere miscelati tra loro creando così delle paste intermedie per migliorare la durezza superficiale dell’intero ciclo. Catalizzare i 2 prodotti separatamente prima di miscelarli assieme.

PREPARAZIONE DELLA SUPERFICIE
Applicare dopo abrasivatura, su primer epossidici, oppure su fondi epossidici o poliuretanici, più strati di stucco fino ad ottenere lo spessore desiderato, fra uno strato e l'altro carteggiare, soffiare con aria pulita e asciutta. Ricoprire con prodotti epossidici, poliuretanici. Tutti gli stucchi devono essere carteggiati prima di essere ricoperti per avere una buona adesione.

CONDIZIONI DURANTE L’APPLICAZIONE
Per evitare il formarsi di condensa, la temperatura del supporto deve essere superiore al punto di rugiada almeno di 3° C. La temperatura dell’ambiente non deve essere inferiore ai 15° C e non superare i 35° C e la temperatura minima del supporto non deve essere inferiore ai 10° C, in quanto il processo di reticolazione viene notevolmente rallentato a temperature inferiori. E’ sconsigliabile in ogni caso l’applicazione quando l’umidità relativa supera l’80%. E’ importante effettuare il rilievo dei parametri termoigrometrici in prossimità del supporto da trattare. Assicurare un'adeguata ventilazione quando la pittura viene applicata in spazi chiusi.

NORME DI SICUREZZA
Attenersi alle disposizioni dei DPR 303 e 547. Evitare, per esempio, il contatto del prodotto con la pelle. Operare in luoghi ben areati e, se al chiuso, impiegare aspiratori, ventilatori e convogliatori d’aria. Durante l’applicazione utilizzare le adeguate protezioni (maschere, guanti, occhiali, ecc.).

NOTE
Stoccaggio: Assicurarsi che il materiale sia immagazzinato sempre a una temperatura compresa tra 5° C e 35 °C. Non esporre direttamente ai raggi solari. Il prodotto applicato non deve essere messo a contatto con acqua, prodotti chimici o sottoposto a stress meccanici prima della completa reticolazione. Le suddette informazioni sono il risultato di accurate prove di laboratorio ed esperienze pratiche, tuttavia, dato che il prodotto è prevalentemente usato al di fuori del controllo del produttore, Boero Bartolomeo S.p.A. non può che garantirne la qualità. Le informazioni contenute nella presente scheda possono essere soggette a revisione da parte della Società. Ulteriori note sono riportate nelle “raccomandazioni generali”, per le norme di riferimento consultare la legenda “schede tecniche”. Per chiarimenti, aggiornamenti o ulteriori informazioni si consiglia di contattare direttamente Boero Bartolomeo. La presente annulla e sostituisce ogni altra precedente.